Il Futuro lo costruisci ora, nel momento presente

Il Futuro lo costruisci ora, un momento dopo l’altro.

Sei una persona che guarda oltre, che non si ferma alle piccole cose del momento, negative o positive che siano. Sei propositivo, aperto al futuro, non ti interessano le cose comuni alla “massa”: spendere, comprare, consumare. Vuoi davvero apportare un reale miglioramento in questa società e in questo pianeta. Ma … sei sicuro di essere davvero sulla giusta strada?

Focus: La destinazione.

“Non ti preoccupare del frutto delle tue azioni: tieni d’occhio l’azione stessa. Il frutto arriverà quando appropriato.”
Eckhart Tolle

È fantastico avere una destinazione nella propria vita, è necessario per poter raggiungere la massima espressione delle tue qualità. Avere uno scopo, un’intenzione profonda, sapere cosa vuoi compiere, quali miglioramenti vuoi apportare su questa terra ti rende motivato, Vivo nel pieno senso della parola.

Ma prova a porti queste domande:

  • I tuoi progetti, il tuo scopo e le tue intenzioni future ti rendono felice nel momento in cui ci lavori? O generano stress?
  • Mentre lavori per apportare miglioramenti su questo pianeta … rendi infelici te stesso e chi ti sta attorno, magari non dedicando abbastanza tempo ai tuoi cari o al tuo benessere?

Riflettici profondamente perché la risposta a queste domande può davvero modificare il tuo modo di approcciare il tuo scopo, per quanto nobile e rivoluzionario sia.

Se le risposte sono positive e mentre lavori al tuo scopo ultimo sei davvero felice, ti senti vivo e attorno a te c’è un’atmosfera rilassata e piena di gioia e amore allora beh, sei sulla giusta strada! 🙂

Se la risposta è meno netta, o del tutto negativa, allora c’è qualcosa che non va e non dipende dal tuo scopo ultimo, dalla tua missione, ma da un altro fattore spesso del tutto trascurato.

“L’unico modo sano di vivere è, non solo avere un piano e contribuire al mondo, ma riconoscere l’importanza della “qualità” di quello che fai!”
Eckhart Tolle

Il Presente viene prima del Futuro

Il Presente viene prima del Futuro.

Se lavorare al tuo scopo, al tuo progetto per migliorare il mondo e te stesso ti rende stressato e infelice, incapace di manifestare gioia e Vita … allora significa solo una cosa: non stai vivendo il momento presente!

Quanto più ti sembra sciocca questa frase tanto più hai bisogno di vivere il presente con maggior consapevolezza.
È importante essere proiettati al futuro per non farsi “ingabbiare” da situazioni/emozioni del presente ma è altrettanto importante non vivere “nel futuro” dimenticandosi di vivere consapevolmente ogni passo che si percorre.

La differenza è sottile, riuscire a distinguere le due cose è complicato ma assolutamente possibile!

Non è importante solamente “quello” che stai facendo per il futuro ma anche il “come”, il modo in cui la tua consapevolezza, la tua presenza vive nell’atto del fare.

“Come fai quello che fai è più importante di quello che fai!”
Eckhart Tolle

Allineandoti al momento presente la tua vita può cambiare profondamente.

Come fai a capire che sei allineato al momento presente?
Te ne rendi conto perché sei pervaso da una grande energia e vitalità. È molto più semplice entrare nella dimensione creativa, comprendere le priorità del momento e le modalità per portarle a termine.

Questa positività attrae cose ed eventi positivi, o ti dà la giusta prospettiva per leggere positivamente qualsiasi accadimento. Forse l’energia impiegata e la forza profusa nel tuo scopo ti potrebbe stancare ma non si tratta di stress negativo, perché non ti svuota bensì è una stanchezza che riempie di soddisfazione.

Si tratta di un difficile equilibrio che non è frutto del caso o per predisposizione innata, si tratta di una pratica che bisogna esercitare e che chiunque è potenzialmente in grado di applicare.

“A prescindere da cosa racchiuda il presente, accettalo come se lo avessi scelto. Collabora sempre, non agire contro di esso. Fattelo amico e alleato, non nemico. Tutto questo trasformerà miracolosamente la tua vita.”
Eckhart Tolle

È un discorso di presenza ed equilibrio e non di efficienza.
Come puoi portare un miglioramento effettivo nella tua vita e nel mondo se non riesci a generare energia positiva nel momento in cui agisci in quella direzione?
Non esistono mezzi cattivi per buoni scopi, sarebbe un controsenso.

Non generare energia negativa nel tuo presente se vuoi che il tuo futuro sia pieno di energia positiva! Fai in modo di raggiungere la tua piena Realizzazione , un completo Equilibrio tra tutte le aree della tua vita senza focalizzarti solo su un ambito.

Esercita la presenza nel momento presente

Esercita la presenza nel momento presente.

Bene ti abbiamo detto che chiunque può praticare la presenza nel momento?
E allora adesso mettiamola in pratica! 🙂

Puoi scegliere se fare questo esercizio dentro casa oppure in uno spazio verde, possibilmente silenzioso.

  • Identifica qualche metro in rettilineo, deve essere privo di ostacoli perché dovrai percorrerlo ad occhi socchiusi.
  • Se il clima e le condizioni te lo consentono togliti scarpe e calze.
  • Ora chiudi gli occhi stando in piedi di fronte al rettilineo, e fai qualche respiro profondo, inspira ed espira lentamente fino a quando non ti senti totalmente rilassato.
  • Non farti rapire da pensieri, ragionamenti, preoccupazioni, ora ci sei tu, il tuo corpo, lo spazio in cui lo muovi in questo esatto e irripetibile momento.
  • Socchiudi gli occhi il tanto giusto per avvertire degli ostacoli improvvisi, ma non troppo da rischiare di farti distrarre dall’ambiente circostante, e inizia a camminare lentamente, lo scopo non è fare 1000 passi nel minor tempo possibile ma farne anche solo 10 e “sentirli” completamente, essere pienamente consapevole di ogni movimento.
  • Se un pensiero o una preoccupazione sembrano voler essere i protagonisti lasciali arrivare, osservali e poi torna a concentrarti solo ed esclusivamente sulle tue sensazioni fisiche, il tuo respiro, il tuo piede che appoggia prima il tallone, poi la pianta.
  • Apri le dita del piede quando lo metti a terra? Il tuo piede tende a incurvarsi sulla sinistra o sulla destra? Ti senti strano? Avverti il polpaccio? Senti uno scricchiolare al ginocchio? Una tensione alla schiena? Concentrati su ognuna di queste sensazioni senza mai rifletterci, devi solo percepirle, “esserci” insieme a loro.
  • Ovviamente continua a respirare 🙂 e cerca di farlo nel modo più rilassato possibile, senza frenesia.

Non c’è un tempo preciso per questo esercizio, puoi decidere tu il tempo e la distanza da percorrere ma ti consigliamo di dedicargli almeno 10 minuti.

Per esercitare la presenza puoi provare anche la pratica della meditazione, anche attraverso una meditazione guidata.

la meditazione crea equilibrio e positività

Conclusioni.

In questo articolo ti abbiamo parlato di quanto sia importante:

  • avere uno scopo, per vivere una vita piena.
  • vivere consapevolmente il momento presente per poter Realizzare davvero se stessi e il proprio scopo.
  • procedere in Equilibrio lungo la strada per la Realizzazione.

Ti stai chiedendo quale sia il tuo scopo? Senti che è il momento di cambiare qualcosa nella tua vita ma non sai davvero da dove partire?
Abbiamo ideato una risorsa gratuita che può darti concretamente una mano nel rispondere a queste domande!
Noi ti salutiamo e ci leggiamo nel prossimo articolo…che la realizzazione sia con te!

Libri per approfondire

Il potere di adesso – Eckart Tolle: Compralo sul Giardino dei libriCompralo su Amazon

ELP
Il Ponte per la tua Realizzazione Autentica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *