Non sprecare la tua Sofferenza

non sprecare la tua sofferenza, è un'occasione

Voglio mandare energia a tutti coloro che in questo momento stanno soffrendo a livello fisico, mentale, emozionale, spirituale.

Che tu stia soffrendo fisicamente per una malattia, che tu stia attraversando una separazione sentimentale, che tu stia vivendo un fallimento lavorativo o finanziario, che tu stia sperimentando una crisi spirituale o di identità, la ferita fa male e il dolore pervade tutto il nostro sistema persona.

La sofferenza è il segnale che hai tralasciato alcuni aspetti importanti, che hai rimandato scelte importanti, che hai seguito abitudini non sane, che hai smesso di prenderti cura della tua persona.

“La ferita è il luogo in cui la luce entra in te”.
Jalāl al-Dīn Rūmī

Se ti fermi ad un livello superficiale la sofferenza è sempre negativa. Ma se ti permetti di accoglierla, ascoltarla profondamente, allora ti accorgi che la sofferenza può essere anche positiva e trasformativa; grazie ad essa hai la possibilità di vivere un’esperienza di crescita, di acquisire maggiore consapevolezza su di te, sulla tua forza, sulle tue capacità, e chiarezza sulle tue priorità.

Ogni problema, sfida, sofferenza racchiude un tesoro

A volte bisogna passare attraverso un fallimento o una malattia per trovare il coraggio di:

  • fare scelte importanti,
  • iniziare un progetto da sempre rimandato,
  • cambiare le abitudini negative,
  • rendersi conto della propria forza,
  • diventare più sensibili e comprensivi con sé stessi e con gli altri,
  • essere grati della vita e delle piccole cose.

Quando ti succede qualcosa di negativo, la sofferenza arriva in una quantità limitata ma poi sei tu a moltiplicarla ed a farla perdurare nel tempo più del necessario attraverso la tua reazione e resistenza al momento presente.

Ogni problema, ogni sfida, ogni sofferenza, racchiude un tesoro, una lezione da apprendere, un’opportunità di crescita e di consapevolezza. 

Il dolore è il gran maestro degli uomini. Sotto il suo soffio si sviluppano le anime”.
Marie von Ebner-Eschenbach

Senza questa prospettiva contro-intuitiva sei destinato a soffrire molto di più; e se poi ti fai domande come “perché accade proprio a me?”, “perché proprio adesso?”, “perché mi succede un’altra volta?”, ecco che ti invalidi ancora di più, bloccato nella spirale della sofferenza sotto forma di rabbia, frustrazione, rancore, amarezza, tristezza.
Soffri due volte per quello che ti accade e per le conseguenze della tua reazione.

Quando succede qualcosa, passata la prima fase di sconforto, frustrazione, rabbia, paura, la prima cosa da fare è cambiare subito prospettiva, spostare il focus dal superficiale alla profondità, dal problema all’opportunità e farsi domande che ampliano la prospettiva:

  • Che opportunità si nasconde dietro questo problema?
  • Quale lezione si cela dietro questa sfida?
  • Cosa devo imparare attraverso questa sofferenza?

Se riesci a cambiare prospettiva, a osservare la sofferenza da lontano potrai recuperare il coraggio

Se una determinata sfida è arrivata a te in questo preciso momento, c’è qualcosa che devi imparare, migliorare, cambiare, risolvere, comprendere.

Cambia prospettiva e potrai recuperare forza, fiducia, coraggio, determinazione, resilienza, per affrontare gli eventi della vita e superarli con successo.

Lo so non è sempre facile spostare il focus perché, anche se sai che è la cosa giusta da fare, la vita a volte ti mette così a dura prova che ti verrebbe voglia di mandare tutto all’aria, di urlare, di spaccare, di piangere, di mollare, di scappare, ma non puoi farlo.

Alla tua anima, venuta al mondo attraverso il corpo (il tuo veicolo) gli interessa solo apprendere, sperimentare, progettare, crescere ed evolvere. A volte lo farà nella serenità e nella pace, altre volte nella tempesta e nelle sfide più grandi.

È proprio in questi momenti difficili che si cela il maggior tesoro di apprendimento, quindi sposta il focus della mente, cambia prospettiva, trasforma le ferite in opportunità, e quando lo farai, sentirai che tutto cambia dentro di te, riuscirai a vedere sotto una nuova luce evolutiva anche la sfida più grande.

Il tempo è un buon alleato a patto che riesci a lasciare andare i veleni emozionali di rabbia, rancore, tristezza, amarezza, sensi di colpa, altrimenti il tempo diventa il guardiano dello stesso carcere che hai creato dentro di te.

E grazie al tempo potrai acquisire più conoscenza e nuova consapevolezza: più c’è sofferenza, più c’è resistenza e più c’è bisogno di ascolto e comprensione profonda per uscire dalla tua gabbia.

“Se la sofferenza vi ha resi cattivi, l’avete sprecata”.
Dal Web

meriti di vivere leggero meriti di vivere libero

Ti meriti di vivere leggero, ti meriti di vivere libero, a volte con un passato già scritto molto difficile, ma con un presente e un futuro ancora tutto da scrivere. Per scriverlo al meglio delle tue potenzialità devi lasciare andare i pesi che ti bloccano nel passato, e vivere con leggerezza e libertà, fiducia e coraggio, entusiasmo e amore per te e per gli altri.

Te lo meriti, credici davvero e il resto seguirà!

Che la Luce possa entrare attraverso le tue ferite per guidarti verso la tua verità, verso chi sei veramente, verso quello che senti nel cuore, per realizzarti veramente come persona e come anima.

GiGa
Ho fondato la Community di ELP con la Missione di ispirare gli altri a realizzarsi in modo autentico per generare insieme ancora più Pace, Abbondanza, Gioia, Amore in noi e nel mondo.

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *